Una rondine…

una rondine...

Di ogni poesia
puoi farti una rondine.

L’importante è che sia piegata ad arte.

Proprio di ogni poesia, sai,
anche se non riuscita.

Poi col pensiero vai e mettici il cielo.


JÜRGEN THEOBALDY
“Lavorare con la carta”

Una scatola di biscotti…

una scatola di biscotti...

Hai presente quelle scatole di latta con i biscotti assortiti? Ci sono sempre quelli che ti piacciono e quelli che no. Quando cominci a prendere subito tutti quelli buoni, poi rimangono solo quelli che non ti piacciono. È quello che penso sempre io nei momenti di crisi. Meglio che mi tolgo questi cattivi di mezzo, poi tutto andrà bene. Perciò la vita è una scatola di biscotti.


HARUKI MURAKAMI
tratto da “Norwegian Wood”

~ PARLA CON LUI… ~

parla con lui...

Torna indietro

rovista nelle miserie delle anime

le tue

guarda tuo figlio

in fondo dentro al cuore

cosa vedi? Dimmelo

sei un uomo stanco, fin troppo

hai perso mille volte e non riesci a vedere

ora ti sollevi ti scrolli la polvere

esci dalla gabbia

un leone ferito un uomo sgualcito

povero, ammaestrato

hai ferito leso ucciso

ora guarda tuo figlio

parla con lui

non aver timore

parla con lui

infliggi al suo cuore, non urlare

sussurra dolcemente

vedrai lui ti ascolterà

lui saprà

lui capirà


NAZZARENO ZEBACHETTI

via Parla con lui — nazzablog

A mio figlio

a mio figlio...
 
Figlio mio, sento di dirti che gli uomini
possono dare gioia, amando e rispettando gli altri,
possono essere altruisti, aiutando il prossimo,
possono essere onesti, sinceri e umili.
Possono con il potere dello sguardo comunicare dolci emozioni
e possono con la forza di un sorriso trasmettere sani sentimenti.
Possono, con il solo gesto delle mani, rassicurare e infondere fiducia.
Questi, figlio mio, sono gli uomini buoni.
Ma attento,
altri possono anche dare dolore e tristezza.
Possono odiare, essere egoisti, deludere e tradire
senza mai temere di ferire,
possono guardarti con rancore, con invidia e cattiveria,
possono essere volgari, ingiusti e a volte disumani.
Possono con la loro superbia, prevaricare i giusti
e con i loro gesti offendere i deboli,
alcuni così crudeli da toglierti il respiro.
Questi, figlio mio, sono uomini cattivi.
Ma sappi che Dio ci ha donato la libertà di scegliere,
di decidere quale dei due voler essere,
ora ti verrà da ridere e sembra facile decidere,
ma nella vita, figlio mio, ci saranno momenti in cui non sarà più
così semplice scegliere.
Tante volte verrai messo alla prova,
 e allora, per non sbagliare mai,
quando toccherà a te scegliere la strada giusta,
che sia nella gioia, nel dolore, nella sofferenza o nello sconforto,
ascolta solo il tuo cuore, lascia che sia lui a guidarti,
pensa agli altri, prima che a te stesso,
non lasciarti impaurire da niente e da nessuno.
Pensa a Dio, pensa a chi ti ama e stai  attento a non ferire.
  Così facendo, stanne certo, saprai sempre dove andare,
per essere oggi davanti agli uomini, e a domani davanti a Dio
un uomo buono.


WILLIAM LO CELSO
“Un uomo buono”

Buon
compleanno !